SECURITY MANAGEMENT
Building Security for Business Integration

 a.a. 2019-2020

Responsabile Corso: Felice Ferlizzi

Coordinatore: Giuseppe Mastromattei

Edizione: I

Durata corso:  144 ore

Tipologia:  Corso di formazione

Titolo minimo di accesso: Diploma

CFU: 25

Esame finale: sì

Agli insegnamenti del corso sono assegnati cfu (crediti formativi universitari) con riferimento ai settori scientifici disciplinari, spendibili nei corsi di laurea.

ISCRIZIONI

Sono aperte le iscrizioni per la partecipazione al corso. Per maggiori informazioni contattare la Scuola.

gecom
laboratorio sicurezza

Security Management:
Building Security for Business Integration

Una breve descrizione

Il corso è strutturato per dare il massimo risalto e valore al “Processo Security” all’interno delle organizzazioni aziendali con un approccio moderno ed innovativo, basato, comunque, sui fondamenti storici della Security.

Partendo dalla definizione di Security e dopo aver esaminato nel dettaglio “gli strumenti del mestiere” necessari per comprendere, valutare e gestire i rischi e le crisi, vengono forniti al partecipante un quadro della normativa di riferimento e tutti gli aspetti fondamentali riguardanti la criminologia e la psicologia applicata.

Successivamente, sono sviluppate ed esaminate tutte e tre le componenti fondamentali della Sicurezza: Sicurezza Fisica, Sicurezza Logica e Sicurezza Organizzativa.

In conclusione, attraverso un approccio moderno ed integrato del Security Management, il modulo finale è dedicato alla "Business Integration” (con elementi di economia, gestione di impresa e marketing) ed al “Fattore Umano”.

Il corso comprende laboratori esperienziali tenuti da esperti qualificati del settore, attraverso l’utilizzo di modalità e strumenti innovativi

 

Contesto di riferimento

Al giorno d’oggi, imprese ed Enti pubblici si trovano costantemente esposti al rischio derivante da attività illecite, sia interne che esterne, le quali, se non opportunamente presidiate, compromettono non solo la reputation, ma incidono anche sulla competitività e redditività, inficiando la sicurezza delle maestranze e la stessa solidità del patrimonio.

Tali fattori hanno creato i presupposti affinché la Security divenisse sempre più un’attività di spessore, alla quale conferire centralità all’interno dei processi organizzativi e produttivi.

Sul piano storico, in Italia, la scienza della Security non ha mai goduto di sufficiente considerazione, essendo stata erroneamente ritenuta un costo privo di ROI (Return On Investment) ed organizzata quindi con approcci di tipo emergenziale e contingente.

Tutto questo avviene diversamente dall’impostazione del modello anglosassone ove la Security è concepita ed attuata in modo strutturale e continuativo, affrontando il “Rischio” nelle sue componenti fondamentali: Risk Analisys – Risk Assessment – Risk Management – Crisis Management – Disaster Recovery - Business Continuity.

Tale gap è stato ormai colmato nel nostro Paese anche grazie alle puntuali direttive europee, facendo registrare un notevole fermento intorno al concetto di Security da cui scaturisce una crescente domanda di formazione, presupposto fondamentale per accrescere i livelli di professionalità e conseguire le relative certificazioni di qualità, come quella per il Security Manager.

La figura del Security Manager

Premesso quanto sopra e tenuto conto delle crescenti finalità di sicurezza, anche e soprattutto in termini di sussidiarietà e complementarietà, la figura professionale del Security Manager preposta a presiedere processi di natura complessa, proporzionali alle dimensioni ed alla diversificazione delle attività aziendali, ha assunto un particolare rilievo.

La norma UNI 10459:2017, nella valutazione dei rischi che possono compromettere gli asset umani, materiali ed immateriali di un’impresa o di un Ente, classifica tre livelli di specializzazione:

  • Professionista della Security di primo livello (operativo - Security Expert) orientato a una "media" complessità di security, considerate l'Organizzazione e le attività svolte;
  • Professionista della Security di secondo livello (manageriale - Security Manager) orientato a una "medio-alta" complessità di security, considerate l'Organizzazione e le attività svolte;
  • Professionista della Security di terzo livello (alto manageriale - Senior Security Manager) orientato alla "massima" complessità di security, considerate l'Organizzazione e le attività svolte.

 

Caratteristiche peculiari del corso

Al termine del percorso formativo, al candidato verrà rilasciato un attestato di conseguimento corso. Coloro che sono in possesso dei previsti requisiti curriculari possono ottenere la certificazione delle competenze rilasciata da un soggetto abilitato, in conformità alla UNI 10459:2017 - Funzioni e Profilo del Professionista della Security.

 

Obiettivi e sbocchi occupazionali

Come detto, gli obiettivi del corso, avente carattere interdisciplinare e sistematico, sono quelli di fornire quelle conoscenze tecniche e strumentali atte a valutare e gestire qualsiasi rischio che possa compromettere gli asset umani, immateriali e materiali di un’impresa o di un Ente.

 

A chi si rivolge

Il corso è dedicato a quanti sono interessati alla specifica tematica, fermo restando che, in particolar modo, si rivolge a quei professionisti della Security che intendano ricoprire ruoli di vertice in aziende ed istituti di settore.

Planning

Insegnamento 1 –  Security Manager, Risk Control, Crisis Management (CFU 6 - SECS/P11)

  • Security Manager
  • Risk Control: Strategie di controllo del Rischio
  • Crisis Management
  • Approfondimenti

Insegnamento 2 – Il quadro giuridico di riferimento (CFU 6 = modulo 1 + modulo 2):

Modulo 1: Il quadro giuridico di riferimento (cfu3 - IUS/01)

  • TULPS (Testo Unico di Pubblica Sicurezza)
  • Elementi di Diritto
  • D. Lgs. 231/2001 e anticorruzione
  • Privacy e protezione dei dati personali
  • Approfondimenti

Modulo 2: Elementi di Criminologia, Psicologia applicata ed Intelligence (cfu 3 - IUS/17)

  • Criminologia
  • Psicologia Generale e Comportamentale
  • Intelligence e Counterintelligence
  • Approfondimenti

Insegnamento 3  – Tipologie di sicurezza (Building Security) (cfu 6 - INF/01)

  • Sicurezza Fisica
  • Sicurezza Logica
  • Sicurezza Organizzativa

Insegnamento 4 – Security e Business Integration (cfu 6 - SECS/P08)

  • Sicurezza e Impresa
  • Security Governance
  • Security e Fattore Umano
  • Approfondimenti

 

Docenti:

Franco Bertolone – Consulente Tecnico di alcune Procure della Repubblica
Luigi Carrozzi – Senior Manager, Officer, Autorità Garante per la protezione dei dati
Andrea Chittaro – Presidente, AIPSA (Associazione Italiana Professionisti della Security Aziendale); Senior Vice President Global Security & Cyber Defence Department, Snam
Fabio Comini – Head of Risk, Security & Compliance, Gruppo Calzedonia Holding
Riccardo Corsini – Esperto Communication & Public Affairs; già Vicepresidente Public Affairs, WPP
Francesco Corona – Docente di Cyber-Intelligence e componente del Comitato scientifico del Master in Cybersecurity, Link Campus University
Roberto Dalla Torre – Docente e consulente normativo sistemi tecnologici di sicurezza
Manuel Di Casoli – Director Security, Fiera di Milano S.p.A.
Adolfo Di Fonzo – Chief Operating Officer, Digital Engineering srl Next Software Generation
Felice Ferlizzi – Responsabile corso Security Manager, Link Campus University; Presidente del CESPIS (Centro Studi di Prevenzione, Investigazione e Sicurezza);  già Direttore dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza “Viminale” e Direttore dell’Ufficio Centrale Ispettivo, Ministero dell’Interno
Paola Giannetakis – Direttore Dipartimento Ricerca LCU e Direttore Master Crime Science
Daniele Giugliarelli - Personnel Certification Manager, AJA Europe
Corrado Giustozzi – Senior Cyber Security Strategist
Gianluigi Lucietto – Risk & Business Continuity Manager, Docente di Crisis Management & Business Continuity, Università degli Studi di Verona
Andrea Manciulli - Presidente dell'Associazione Europa Atlantica e esperto di terrorismo internazionale
Giuseppina Mancuso – Direttore Audit e Risk, Leroy Merlin Italia srl
Roberto Maroni - Già Ministro dell'Interno, già Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, già Presidente della Regione Lombardia
Giuseppe Mastromattei – Presidente e Fondatore “Laboratorio per la Sicurezza”; Risk, Security and Compliance Strategist
Alessandra Miriello – Chief Financial Officer, Scarpe & Scarpe
Luigi Montuori – Dirigente del Servizio Relazioni Internazionali e con l’UE, Autorità Garante per la protezione dei dati
Maurizio Nicastro – Fondatore dell’Agenzia di Investigazioni “Nicastro Investigazioni”; già Ispettore Generale Ufficio Centrale Ispettivo del Dipartimento della Polizia di Stato, Ministero dell’Interno
Massimo Panzini - Già sostituto Direttore Antincendi, VVF - Ministero dell’Interno
Manuela Pecce - Architetto presso le Istituzioni Pubbliche, coordinatore di sicurezza nei cantieri ed esperta di sicurezza
Tommaso Profeta – Chief Security Officer, Leonardo SpA
Domenico Repetto – Responsabile del Corso privacy e data protection, Polis – Link Campus University
Giacinto Siciliano – Direttore della casa circondariale di Milano San Vittore
Marco Stratta – Segretario Generale di ANIVP (Associazione nazionale italiana di vigilanza privata)
Angelo Tofalo – Sottosegretario di Stato, Ministero della Difesa
Elisabetta Trenta – Già Ministro della Difesa, Docente presso Link Campus University
Francesco Paolo Tronca – Prefetto e membro del Consiglio di Stato
Giovanni Villarosa – Senior Security Manager DM 269/2010, Membro del comitato tecnico scientifico di CESPIS; Vice Presidente di SECURTEC

“Building Security for Business Integration”: Corso di formazione manageriale della Link Campus University

11 Novembre 2019

La Scuola di formazione politica Polis ha aperto le iscrizioni al corso: Security Management – Building security for business integration.